Da 5 Anni per la tutela dell'ambiente

AREA ISTITUZIONALE

Il Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero, costituito ai sensi dell’art. 31 del Decreto Legislativo 18/08/2000 n. 267, è dotato di personalità giuridica pubblica, di autonomia gestionale, imprenditoriale, funzionale ed organizzativa.

Il Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero, assume la qualifica di Autorità d’Ambito Provvisoria, ai sensi della Legge Regionale Veneta 21/01/2000 n° 3. Allo stesso sono attribuite le competenze di cui all’art. 14 della medesima Legge.

Allo stesso sono attribuite funzioni di organizzazione, coordinamento e controllo della gestione dei rifiuti urbani, in particolare:

  • redige ed approva il programma pluriennale degli interventi previsto dall’art. 20 della Legge Regionale Veneta 21/01/2000 n° 3;
  • realizza gli interventi previsti dal programma pluriennale o individua i soggetti cui affidarne la realizzazione;
  • individua i soggetti cui affidare la gestione operativa relativa alla raccolta, al trasporto e allo smaltimento dei rifiuti urbani e speciali di tutte le categorie e nelle varie fasi identificate e disciplinate dalla legislazione vigente, fatto salvo quanto stabilisce l’art. 19 della Legge Regionale 21/01/2000 n° 3 in ordine alla raccolta e al trasporto;
  • provvede a coordinare i criteri per la determinazione della tariffa di cui all’art. 49 del Decreto Legislativo 05/02/1997 n° 22 da applicare in ogni singolo Comune e, previa stipula di apposite convenzioni, provvede alla riscossione della stessa, direttamente o tramite terzi;
  • adotta il regolamento tipo per la gestione dei rifiuti previsto dall’art. 7 della Legge Regionale 21/01/2000 n° 3 al fine di assicurare l’omogeneità normativa nei Comuni consorziati;
  • provvede, in collaborazione con i singoli Comuni, alla verifica della gestione operativa dei servizi di tutela ecologica che si effettuano sul territorio di competenza;
  • stabilisce gli obiettivi di raccolta differenziata di ogni singolo Comune, al fine del raggiungimento, per l’intero ambito territoriale, delle percentuali previste dalle disposizioni di Legge vigenti in materia;
  • organizza e gestisce, anche avvalendosi di soggetti terzi espressamente incaricati, campagne informative e interventi di sensibilizzazione alle raccolte differenziate, presso le Comunità locali e nelle scuole dell’obbligo;
  • provvede a commercializzare, nell’interesse dei Comuni consorziati, le varie frazioni di rifiuti recuperabili oggetto delle raccolte differenziate; adotta iniziative per realizzare e potenziare ecocentri nel territorio dei Comuni consorziati;
  • raccoglie ed elabora i dati di produzione dei vari Comuni sia dei rifiuti solidi urbani che degli assimilabili;
  • organizza e gestisce, anche avvalendosi di soggetti terzi espressamente incaricati, servizi di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti assimilati agli urbani, speciali, pericolosi e non pericolosi nel territorio dei Comuni consorziati.